Pesca del salmone in Irlanda

Pesca del salmone in Irlanda

Il salmone (“Bradán” in Gaelico) è endemico in Irlanda. Molti fiumi hanno una risalita da primavera ad autunno. Si registrano catture da gennaio a ottobre. I pesci più grossi, chiamati ‘Springers’ tendono a risalire nei primi mesi dell’anno ed hanno un peso medio di 9 libbre. Un pesce primaverile catturato in acqua fredda, argenteo, forte e di bella conformazione è una meraviglia. Catturarlo, specialmente a mosca è un trionfo e le maggiori chances si hanno a the Drowes in Co. Donegal o the River Laune in Co. Kerry. Altrettanto Lough Currane in Co. Kerry da febbraio in avanti.

IMG_1657

La maggiore risalita è quella dei grilse in estate. Sono pesci molto sportivi, veloci, acrobatici e pronti a prendere una mosca o un cucchiaino ben presentato. Pesano da 3 a 6 libbre e sono diffusi in tutta l’isola. Il periodo della risalita varia nei diversi sistemi idrici ma de ve iniziare in giugno. È in questo momento che fisheries come il Moy nel Mayo e il Munster Blackwater nel Cork possono dar spettacolo in un ambiente naturale. La risalita dei grilse in Irlanda è una delle più prolifichi in Europa occidentale e offre al pescatore le maggiori possibilità di cattura.

Molti fiumi hanno anche importanti risalite con le prime piogge d’autunno. Questa risalita rimette in movimento la maggior  parte dei salmoni adulti. Questi pesci proseguono nel sistema idrico garantendo la pesca fino alla chiusura della stagione.

Da lungo tempo resiste il record di 57 libbre, detenuto da Mr. Maher, catturato nel fiume Suir nel 1874. È difficile che venga battuto nel prossimo futuro. Attualmente sono pochi gli esemplari spara le 20 libbre riportati annualmente.

untitled-8

Comportamento e abitudini

Il salmone è una preda complessa ed elusiva e molti fattori concorrono al suo comportamento. La stagione, le condizioni climatiche nel periodo ed anche nella giornata. È noto che i salmoni non si nutrono in acqua dolce, pertanto è sconosciuto il motivo che li spinge a prendere un’esca o una mosca ben presentata. Inoltre sono molto più propensi ad abboccare quando entrano in un nuovo lago o sistema di fimi, più aumenta la permanenza meno sono attivi.

Quando i salmoni entrano ii acqua dolce nei mesi più freddi, spesso proseguono lentamente lungo i fiumi. Quando la temperatura dell’acqua sale, ciò incide sul loro metabolismo e diventano più attivi. Per un pescatore la temperatura chiave è 7°C. Al di sotto occorre pescare (se a mosca) con una mosca affondante, al di sopra con una coda galleggiante. Ciò è vero anche per le altre tecniche e vale il vecchio adagio “quando fa freddo pescare a fondo e lentamente”. D’estate i momenti migliori sono l’alba e l’ultima luce.

River_21st_July