Mosche e stagioni

Mosche e stagioni

L’apertura è il 15 marzo e la chiusura in varie date tra il 15 settembre e il 12 ottobre. Possono esservi regolamenti e date associative.

Il comportamento della trota dipende dalla quantità di cibo a disposizione, a sua volta legato all’habitat. Gli ambienti calcarei danno una costante buona fonte di alimentazione e allora le trote di ventano più opportuniste. I periodi miti danno grandi schiuse e ciò induce i pesci a cibarsi in superficie. Nelle acque calcaree molto cibo viene preso sul fondo e tra le alghe, ma nelle acque acide più povere ci sarà più attenzione al cibo che cade in acqua.

Sheelin-The-dance-of-the-mayfly-Church-Island

Molti sono comunque I fattori: il mese, il tempo prevalente e l’orario.

A inizio stagione i pesci mangiano di più per riprendersi dopo la riproduzione e l’inverno. Le trote mangiano pidocchi d’acqua e gamberi ma salgono sui chironomi. Famosissime le schiuse di mosche di maggio che iniziano in aprile e proseguono fino a luglio, il picco varia da lago a lago.

Le calde sere portano le sedge ed a fine stagione una grande scorpacciata di tipule offre il top. Un occhio anche alle trote che cercano novellame che è presente in grande quantità. Pescate con grossi artificiali cercando la grossa trota!

Lough-Sheelin-Tray-of-flies

Nei laghi calcarei grandi schiuse di effimere, prima le dark olive di inizio primavera, poi le medium olives, le IBD e le BWO in estate. Sedge soprattutto in estate, portarsene diversi modelli perché in alcuni momenti le trote prendono solo quelle. Più avanti predominano I terrestrial come bacche, cow dung scarabei e naturalmente tipule. Inoltre possono esservi crostacei.

Le trote dei fiumi acidi sono opportuniste. Grosse schiuse di effimere, ma i terrestrial sono fondamentali, specialmente in collina e nella brughiera. Meglio a secca che a sommersa.

L’orario è importante. A inizio stagione le ore centrali, 11-14. Più Avanti le trote non amano il solo splendente e così si pesca all’alba e al tramonto, coup de soir e oltre. Quando schiudono le sedge proseguono tutta la notte.

GABRHUNT

Le trote più grosse lo sono perché sono prudenti! Però dopo una piena quando l’acqua si schiarisce o durante grandi schiuse sui laghi. La schiusa delle mosche di maggio, le sedge di notte e il verme hanno preso grandi trote. Occorre informarsi su periodi e orari presso negozi e ghillies se si vuole cercare la grossa trota.

Influenza del clima sulla trota fario nativa

Clima mite con pioggia lungo tutto l’anno. Maggiore più a ovest. La pioggia offre ottime condizioni di pesca per salmoni e trote di mare.

La pesca dipende sempre da fattori come il tempo prevalente, il livello dell’acqua, pressione e temperature. Ritmi stagionali di livello. Forti venti autunnali. Tener conto sempre delle previsioni del tempo.

Si pesca da febbraio a ottobre e sempre il clima è determinante, col livello dell’acqua e pressione e temperature. Vi sono poi dei ritmi stagionali di acqua alta e bassa. I forti venti autunnali possono rendere non sicura la pesca nei laghi più grandi, ma un’acqua riparata si troverà sempre! Ad esempio il fiume Cong è una meta di riserva sicura. Le estati molto calde sono l’unico momento improduttivo.