Laghi da trota

Laghi da trota

Tutti i metodi sono permessi (informarsi comunque) ma la pesca a mosca Lough style è la preferita. La traina dà i pesci più grossi.

Come nei fiumi il substrato geologico determina la produttività del lago e la vita degli invertebrati. Le trote si cibano molto di pidocchi d’acqua e gamberetti a inizio anno ma salgono anche sulle prime schiuse di chironomi. Famose le schiuse di mosche di maggio da aprile a luglio. Con le calde estati arrivano i tricotteri. A fine stagione cavallette e olive rendono molto. Alcune trote seguono solo gli avannotti.
Out-we-go-fishing

Grandi laghi calcarei

Sono laghi tipici irlandesi. Da 2000 a 40000 acri (800-16000 ettari). In genere poco profondi con popolazioni miste di pesci. Ricchi di nutrimento danno trote di tutte le taglie. A inizio stagione dominano i chironomi. Essi hanno il picco in marzo, aprile quando cominciano ad apparire le olive di lago. Maggio è dominato dalle mayfly. Bene giugno alla sera con mosche di maggio, sedge e altre. Da luglio calo diurno con banchi di novellame che attirano le trote. Comunque la pesca notturna è al top in questo mese. Molto tradizionale nel Lough Owel in Co. Westmeath con grandi schiuse di sedge Green Peter. Da metà agosto a settembre cresce l’attività diurna, in questi mesi il dapping con cavallette e tipule procura trote molto grosse specialmente nei Loughs Corrib and Carra.

In diversi laghi come Ennell vicino a Mullingar, Co. Westmeath nelle midlands, continua fino a inizio ottobre con alcune schiuse e pesci molto attivi.
John Paul Breakers 12lb 3oz trout Corrib May 2013

Una barca e un ghillie sono indispensabili. Il Lough Corrib ad esempio è lungo 27 miglia e largo 6,3 con una superficie di 70 miglia quadrate. Ci vorrebbero molte vite per conoscerlo tutto!

Pericolose le acque più ampie con forti venti ma anche con tempo calmo, a causa degli scogli. Lasciare sempre detto dove si va e quando si tornerà. Non conoscendo queste acque meglio uscire con un ghillie nei primi giorni. Obbligatorio il giubbotto salvagente. Vestiti impermeabili e scarpe adatte. A mosca indossare sempre cappello e occhiali come protezione. Repellente antimosquitos d’estate.

Dalla barca

La legge impone di indossare un giubbotto salvagente a bordo.

090812

Barche si possono noleggiare in ogni centro di pesca. La traina è la tecnica preferita, con esche naturali o artificiali. A mosca, il drifting è il metodo classico. Valgono le consuete regole di cortesia. Al solito meglio avere un ghillie in acque sconosciute.

Un ecoscandaglio è utile nei laghi più ampi per controllare la profondità e localizzare dove I pesci si stanno cibando.