La trota irlandese

La trota irlandese

Fario native

La fario è diffusa in tutta l’isola. Molte fisheries sono specificamente dedicate, però si trovano trote anche nelle acque da lucci e pesci bianchi. Diversi fenotipi: Sonaghan, Gilaroo, Harvester, Croneen, Dollaghan, Ferox come pure trote di mare. La Sonaghan è presente solo nel Lough Melvin. La Gilaroo preferisce laghi e fiumi ricchi di gamberetti e chiocciole come Mask e Corrib.

Melvin Gillaroo 2lb 03

Harvester, Croneen and Dollaghan sono grosse trote che risalgono dai grandi laghi nel sistema dei tributari da luglio in poi. La Dollaghan raggiunge le 15 libbre. La Harvest prevale nel Lough Erne, la Croneen nel Lough Derg e la Dollaghan nel Neagh. Possono anche considerarsi come lo stesso tipo di trota di mare delle acque interne.

Tomi-Kurman-83cm-17lbs-ferox

Le Ferox si trovano in alcuni dei laghi maggiori, si cibano di salmerini ed altri pesci. Loughs Melvin, Corrib, Ree e Derg sono ben conosciuti per questi grandi predatori, spesso catturati casualmente da pescatori di lucci.

Abbiamo anche le iridee (Oncorhynchus mykiss), per lo più confinate in pesche sportive. Originarie degli Stati Uniti fino al 1899 non erano presenti. Crescono in fretta, ad esempio nel Lough Acalla da 4 once a 4 libbre in due anni. Vivono solo 3-4 anni ma le femmine sterili fino a 7-10.

Miti e realtà

Il record ha resistito molto a lungo, detenuto da William Mears che ha catturato un mostro di 26 libbre e due once nel lago Ennell nel 1894. Ci si aspettano altri mostri dal Corrib, Mask o Erne.

Le catture di grosse trote sono frequenti. Nel luglio 2007 Steven Walkden ne ha catturata una di 17 libbre e 5 once nel fiume Cong.

Melvin-Sonaghan-crop